THE COMMUNITY SUGGESTS The Community Suggests is a blog page used to share topics and insights about the latest news available online

Blogs (La Community segnala) Blogs (La Community segnala)

« Back

Linkedin: analisi delle nuove potenzialità del servizio

CONTENUTO

 
 

Linkedin è il social network professionale più diffuso al mondo, con oltre 80 milioni di iscritti.

Si propone come alternativa digitale del biglietto da visita o del curriculum e si presenta come uno spazio online dove poter pubblicare l’attuale posizione professionale, la propria formazione e le proprie esperienze professionali.

Con Linkedin è inoltre possibile creare gruppi, intrecciare relazioni, trovare nuovi contatti,

scambiarsi idee e informazioni.

Research Gates e Academia.edu sono due Network che si rivolgono al mondo della ricerca e dell’università: infatti gli utenti devono identificarsi come ricercatori, docenti, dottorandi o studenti e per “presentarsi” bisogna pubblicare un proprio paper.


 
DA QUANDO  

Linkedin è stata fondata alla fine del 2002. A Gennaio 2009 contava circa 30 milioni di utenti che, a maggio del 2010, sono più che raddoppiati arrivando ad oltre 68 milioni. Diffuso in tutti i continenti, cresce a una velocità di 1 milione di iscritti a settimana. U.S.A., India, Regno Unito e Brasile sono i Paesi col maggior numero di iscritti (quest’ultimo è anche quello che cresce più velocemente). Gli utenti europei sono oltre 22.100.000 e le nazioni che mostrano un maggiore interesse e vitalità su questa piattaforma sono l’Olanda, la Francia e l’Italia (gli italiani su Linkedin hanno superato 1.700.000).

Academia.edu nasce nel 2008 in Inghilterra per poi spostarsi nella Sillicon Valley e raccoglie negli anni parecchi finanziamenti privati, grazie al fatto che fondamentalmente fornisce in anteprima alle aziende un’idea sulle direzioni della ricerca

Research Gates è stata lanciata nel 2008 al fino di aiutare i ricercatori a crearsi una “web reputation”. Dopo 5 anni sono oltre 3 milioni i ricercatori che ne fanno parte.

CHI C'E' DIETRO  

Dopo aver lavorato in eWorld e Paypal, Reid Garrett Hoffman, ex studente di Stanford, ha fondato Linkedin insieme ad alcuni ex colleghi di studio e di lavoro.

Academia.edu e Research gate hanno alle spalle due ex-ricercatori.
 

PERCHE' LA SEGNALO  

Tutti conosciamo Linkedin e spesso lo vediamo come uno spazio di ricerca di opportunità lavorative, tuttavia la diffusione dei gruppi di discussione sembra mettere in evidenza una necessità differente da quella di trovare un nuovo lavoro o un’occupazione meglio remunerata: gli argomenti trattati sono spesso estremamente interessanti nelle diverse discipline e gli interventi dei partecipanti sono precisi e di alto livello, talvolta si tratta di vere e proprie “consulenze”. Altri gruppi, invece, mantengono un livello veramente troppo basso…

Meno noti sono invece i due Network specifici per ricercatori, eppure certe dinamiche sono molto, molto interessanti!

LINKOGRAFIA  

http://www.linkedin.com/

http://www.academia.edu/

https://www.researchgate.net/

 

 

 

Comments
Ci sono esempi di progetti o ambiti concreti, in cui l'utilizzo di gruppi di discussione generati in linkedin sono stati una leva di successo?
Posted on 24/04/13 15:00.
Nei nostri progetti stiamo cominciando a usarlo: bello capire in che modo può essere usato, quali strumenti ci sono e qualche esempio di bella dinamica attivata
Posted on 24/04/13 17:57.
Perché non ci racconti dell'aiuto che ti ha dato il gruppo di discussione su ISO 9001?
Posted on 02/05/13 12:39.
Mi piacerebbe capire se le discussioni più interessanti vengono poi utilizzate altrove o hanno portato ad evoluzioni concrete anche in progetti realizzati, per non disperdere i buoni contributi postati in esse dagli esperti. C'è qualche caso in cui in Linkedin si dice esplicitamente che, dato il valore della discussione, la si fa evolvere altrove o le si dedica uno spazio specifico in un progetto più strutturato, anche al solo scopo di "salvarne" i risultati?
Posted on 16/09/13 09:53.