THE COMMUNITY SUGGESTS The Community Suggests is a blog page used to share topics and insights about the latest news available online

Blogs (La Community segnala) Blogs (La Community segnala)

Pandoc: un tool per convertire html in altri formati

CONTENUTO

 

  Problema: supponiamo di avere online parecchie informazioni che si vorrebbero rendere disponibili in altri formati come ad esempio pdf, docx, odt o epub.
Questi contenuti sono già stilati, formattati, suddivisi, contengono immagini conservate chissà dove e sarebbe bello poter non fare un copia/incolla a mano che porterebbe via una quantità infinita di tempo con risultati incerti.

Soluzione: fare come ha fatto Richard Sezov per rendere disponibile in pdf tutta la Liferay User Guide Documentation (parliamo di 660 pagine di pdf!)

Richard ha usato Pandoc, un tool che mette a disposizione una serie di librerie di conversione di formati di markup in altri formati (ad esempio da HTML a ODT) e una command-line per poterle utilizzare.

Sicuramente l'utilizzo di uno strumento del genere è tanto più utile quanto più sono estesi i contenuti da convertire (un minimo di tempo speso a destreggiarsi col tool è indispensabile). E altrettanto sicuramente non è uno strumento user friendly di immediato utilizzo (la linea di comando non è sicuramente il massimo in questo senso).

Sul sito c'è anche una demo online utile per vedere che formati sono supportati e provare le conversioni.
 
DA QUANDO
 

 La release 1.0 di pandoc risale a settembre 2008.

CHI C'E' DIETRO  

John MacFarlane

PERCHE' LA SEGNALO   In ambito didattico, contenuti in formato diverso non possono che fare comodo.
Personalmente la documentazione che in ufficio o a casa posso guardare online, in treno la preferisco in pdf per comodità d'uso (e assenza di connessione...).
LINKOGRAFIA   Post di Richard Sezov nel blog di liferay

Sito di Pandoc

Liferay User Guide Documentation

Demo online
 

 

 

Social Media Examiner: aggiornarsi sui social media

CONTENUTO

 

 

  Social Media Examiner è un on line social media magazine, seguito a livello mondiale, che offre una panoramica sempre aggiornata sui tools dell’universo  Web 2.0. Conta più di 195.000 email subscribers e 5.5 milioni di lettori che aspettano on line ogni giorno l’edizione aggiornata del magazine.
Fra l’altro è inserito da Technorati e AdAge fra i primi 10 Top business blogs al mondo.
Social Media Examiner comprende al suo interno anche Social Media Examiner’s Networking Clubs, una peer community di professionisti del settore che si confrontano sull’utilizzo dei vari social media, aperta a chiunque voglia partecipare e saperne di più.
NASCITA  

2010

FONTE  

Fondato da Michael Stelzner, esperto nel settore Business 2.0, autore di pubblicazioni sul tema e organizzatore di vari eventi quali ad esempio il Social Media Marketing World e il Social Media Marketing Podcast.

PERCHE' LA SEGNALO   Perché nasce come on line magazine rivolto alle aziende per utilizzare i social media a supporto del  business, ma in realtà è molto utile per chiunque voglia avere indicazioni puntuali ed operativi e spunti interessanti su come usare al meglio i social media.  
I fondatori del magazine infatti dichiarano: “Our mission is to help you navigate the constantly changing social media jungle”.
Oltre agli articoli sui media analizzati, si possono trovare anche case studies, recensioni sulle ultime ricerche di settore e dritte dai guru del Web 2.0.
 
LINKOGRAFIA   http://www.huffingtonpost.com/neal-rodriguez/how-an-online-magazine-is_b_669855.html

http://www.youtube.com/watch?v=54c5M2IrX0I&feature=player_embedded#!

 

Esplorando le nuove funzionalità di Adobe Connect Extensions Event Manager

CONTENUTO

 

  Adobe Connect Event Manager e Adobe Connect Extensions

La nuova versione di Adobe Connect 9.0.1 ha notevolmente migliorato il modulo di Event Manager per la gestione di tutte le fasi legate ad un webinar; in particolare è possibile gestire le informazioni sull'evento, le fasi di registrazione utente, le comunicazioni di remind e l'accesso alle registrazioni degli eventi.

Le Extensions Connect invece sono una sorta di Pods personalizzati in grado di gestire nuove funzionalità da inserire direttamente in determinate sessioni live e sono  disponibili in una sorta di after-market, sia in versioni free che a pagamento.
 
DA QUANDO  

Ottobre 2012

CHI C'E' DIETRO   Adobe per lo sviluppo Event Manager e diverse società per lo sviluppo delle Extensions in continua evoluzione.
PERCHE' LA SEGNALO   Visto l'utilizzo di Adobe Connect in vari progetti del Centro e l'interesse verso nuovi modelli di webinar credo possa essere interessante avere una panoramica delle funzionalità e degli strumenti a disposizione.
LINKOGRAFIA  

Extensions:
http://www.adobe.com/products/adobeconnect/extend.html

VideoTutorial sull'utilizzo del modulo Event
http://www.connectusers.com/tutorials/2012/06/creating_an_event_in_adobe_connect_9/index.php

 

Potenziare le prestazioni di Apache con Mod Page Speed

 

CONTENUTO

 

 

  Mod Page Speed è un modulo realizzato da Google in grado di velocizzare notevolmente il caricamento di un qualsiasi sito web.

E' sufficiente installarlo su Apache (il webserver che usiamo generalmente a METID) e, grazie ad esso, tutte le pagine verranno ottimizzate e salvate in cache prima di essere inviate all'utente. Una volta installato e configurato non richiede nessuno sforzo da parte dei web designer o degli sviluppatori.

Si ottiene un vantaggio maggiore quando la grafica e i contenuti delle pagine sono cosi pesanti che riducono i tempi di risposta all'utente o quando il traffico generato su un server è eccessivo.

Il modulo lavora riscrivendo HTML, javascript e CSS nel miglior modo possibile. Inoltre, quando è necessario, ricomprime/ridimensiona le immagini e le converte eventualmente nel nuovo formato ultra compresso WebP (solo per i browser compatibili come Chrome o Opera).

E' inoltre possibile integrarlo con un altro modulo realizzato da google (Mod Spdy) per velocizzare ulteriormente la comunicazione tra server e client.
NASCITA   Prima release stabile nell'ottobre 2012
FONTE   Google
PERCHE' LA SEGNALO   Perchè può servire ad ottimizzare e velocizzare qualsiasi nostro sito o webapp
LINKOGRAFIA   Homepage del mod Page Speed
Homepage del mod Spdy
Presentazione Google
Video di dimostrazione
Esempi di pagine web ottimizzate

 

Accel.io: manuali online con contenuti organizzati per milestones

 

CONTENUTO

 

 
Accel.io è una sorta di mercato online di manuali su contenuti molto pratici legati all’imprenditorialità, al business, alla finanza,  al marketing, al web. I contenuti sono focalizzati su argomenti molto specifici (ex. Come costruire un blog con Wordpress, come gestire la tua pagina Facebook, etc…) e sono presentati sotto forma micro-attività da svolgere.
E’ dedicato alle piccole e medie imprese che spesso hanno bisogno di contenuti da mettere subito in pratica. Una volta registrati, è possibile acquistare, pagando in dollari o condividendo il contenuto attraverso Twitter o Facebook,  i pacchetti formativi offerti da esperti del settore o, semplicemente, da persone che sperimentato con successo una buona pratica e vogliono condividerla.
Elementi interessanti:
 
-il contenuto è molto sintetico e organizzato per milestones. Ad ogni step pratico l’autore può fornire i propri consigli o documenti personali utili a portare a termine l’attività nel migliore dei modi.
 
- dinamica di mercato: l’autore può decidere di “saldare” il proprio pacchetto per spingerne l’acquisto
 
- chiunque, interessato a condividere le proprie esperienze  e competenze, può costruire e lanciare il proprio manuale
 
DA QUANDO  

Settembre 2012

CHI C'E' DIETRO  
Mercury Grove, acceleratore per start-up e PMI con sede a Ottawa (Canada).
 
PERCHE' LA SEGNALO  
Innanzitutto per la semplicità della navigazione e per la “pulizia” grafica.
Inoltre trovo molto interessanti le modalità di offerta dei contenuti che potrebbero essere adottate anche nei nostri progetti:
 
- il pagamento di un twit o di una condivisione su Facebook: non costa nulla per l’utente ma     permette a chi offre i contenuti di supportarne la disseminazione.
 
- le informazioni sintetiche preliminari: quando dura, che competenze sono necessarie per affrontare il corso, la strutturazione per milestones e tasks
 
LINKOGRAFIA  

http://accel.io/

 

Items per Page 5
of 6