Josef Frank interprete di Leon Battista Alberti

La mostra "Josef Frank interprete di Leon Battista Alberti", curata da Caterina Cardamone e Francesco Dal Co, mostra i disegni e la ricerca di Frank sul maestro. Per condurre le proprie ricerche, Frank ha viaggiato a lungo attraverso l'Italia, dove ha studiato, analizzato e infine ridisegnato le opere di Alberti a Firenze, Mantova e Rimini. La ricerca di Frank include venti disegni ad inchiostro a colori, rappresentazioni delle opere di Alberti che esaminano in particolare la relazione tra cromatismo e architettura.

Josef Frank (Baden bei-Wien, 1885 – Stoccolma, 1967) è stato un architetto, artista e designer austriaco. Studiò architettura alla Technische Hochschule di Vienna, dove fu fortemente influenzato dalla ricerca di Carl König sull'architettura rinascimentale e dall'acceso dibattito sull'architettura modernista in corso in quegli anni. La sua particolare visione lo ha portato a mettere in discussione le teorie e gli ideali tipici del tempo, e a proporre soluzioni architettoniche lontane dalla standardizzazione e guidate dalla fiducia in un'architettura radicata nella tradizione, nel comfort, e nelle risposte a problemi quotidiani, supportando nei propri progetti l'artigianato, l'arte e la produzione individuale e moderna.  A Vienna progettò complessi residenziali. Negli anni ‘30 collaborò alla costituzione del Werkbund austriaco e fondò, con alcuni collaboratori, lo studio di architettura, design e progetto dell'arredo Haus&Garten. Nel 1933 emigrò in Svezia, dove lavorò per molti anni per l'azienda Svenskt Tenn, disegnando tessuti, arredi e oggetti di design, guidati ancora dai medesimi principi di comfort e originalità che avevano informato le sue architetture.

Biografie dei curatori

Caterina Cardamone si è laureata in Architettura all'Università di Firenze, dove ha conseguito il Dottorato in Storia dell'Architettura nel 2002, con un tesi su Josef Frank e la sua relazione con l'architettura classica e rinascimentale. Dal 2011 al 2016 è stata Professore a contratto presso l'Université Catholique di Louvain-la-Neuve in Belgio. E' attualmente indipendent scholar.

Francesco Dal Co, storico e critico dell'architettura, è Professore Emerito allo IUAV di Venezia. È stato Professore di Storia dell'Architettura alla Yale School of Architecture dal 1982 al 1991 e all'Accademia di Architettura dell'Università della Svizzera Italiana dal 1996 al 2005. Inoltre, dal 1988 al 1991, è stato Direttore della sezione di Architettura alla Biennale di Venezia. Dal 1978 è curatore delle pubblicazioni di architettura per Electa e, dal 1996, Direttore della rivista Casabella. È Senior Fellow al Center for Advanced Studies della National Gallery of Art di Washington DC, Scholar al Getty Center, membro del "board of Directors" della Society of Architectural Historians e della Accademia di San Luca.

Bibliografia scelta

Frank, Josef. Über die ursprüngliche Gestalt der kirchlichen Bauten des Leone Battista Alberti. PhD Dissertation, Technische Hochschule Wien, 1910.

Cardamone, Caterina. "Frank and Alberti. The Reception of De re aedificatoria in Josef Frank's Writings". In Josef Frank: Against Design. The Architect's Anti-Formalist Oeuvre, ed. by Christoph Thun-Hohenstein et al., 30-39. Wien: MAK; Basel: Birkhäuser 2016.

Cardamone, Caterina. "Josef Frank and the history of architecture: Gothic and the Renaissance, Leon Battista Alberti and Albrecht Dürer in architectural discourse on Neues Bauen at the beginning of the 1930s". Journal of art historiography 14 (2016).

 

Poster